News dalla Lega -

Sono numeri importanti quelli del bilancio conclusivo del Pallone d’Italia, l’evento fortemente voluto dal Capo della Polizia il Prefetto Franco Gabrielli, dalla Lega Pro e dal Presidente Francesco Ghirelli che elenca con orgoglio le cifre che riguardano l’iniziativa:  “49 Questure, 54 società e 364 partecipanti coinvolti nelle 6 tappe del Pallone d’Italia insieme a Prefetture, Comuni, Comandi Provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza”.

E’ stato un tour che ha toccato 6 città italiane, Torino, Milano, Perugia, Napoli, Reggio Calabria e stamattina Bologna, e che ha permesso di incontrare i club della Lega Pro, le autorità e le forze dell’ordine in un mese e mezzo di tempo.

“L’ultimo appuntamento ha sempre un significato particolare. Questi confronti sono serviti per cercare di fare un passo in avanti: noi vogliamo che il pallone sia al centro di tutto, che la partita sia un momento di gioia, che tornino allo stadio famiglie e ragazzi. Per farlo bisogna operare un cambio di cultura nella mentalità. E’ indispensabile capire come gli investimenti sulla sicurezza siano necessari e fondamentali, non un orpello inutile” ha dichiarato il Presidente Ghirelli.

Al Pallone d’Italia di Bologna hanno partecipato anche il Vice-Presidente della Lega Pro Jacopo Tognon, Daniela Stradiotto, Presidente Osservatorio Nazionale Manifestazioni Sportive e il Professor Nicola Ferrigni della Link Campus University di Roma.