News dalla Lega - top-news

Utilizzato il tessuto tecnico Ti-Energy 3.0, che riduce la carica virale da Covid-19

Sul retro delle maglie inserito il QR Code per accedere a contenuti digitali

Nel design l’orgoglio del tricolore in linea con l’identità della Lega Pro

Firenze, 28 luglio 2021. Un sapiente mix in grado di unire il rispetto per l’eredità del passato e l’identità tricolore con le più moderne tecnologie comunicative. Tutto seguendo i concetti chiave del programma di Lega Pro condiviso da Erreà Sport: innovazione, connessione e tradizione. Sono queste le caratteristiche delle nuove divise ufficiali realizzate da Erreà Sport per le Rappresentative di Lega Pro, campionato 2021/2022.

Così come sul nuovo pallone della Serie C, Magister Legacy, anche sul retro delle maglie è stato inserito lo speciale QR Code che consentirà alla Lega Pro di divulgare informazioni esclusive, dando la possibilità di ricevere notizie e rapidi aggiornamenti. Tutti gli utenti potranno accedere a contenuti digitali dedicati passando in modo facile e immediato dall’offline all’online all’insegna della connessione tra tifosi, appassionati e club.

A livello di concept grafico, le due maglie esaltano, nella scelta dei colori, l’orgoglio del tricolore in perfetta linea con l’identità della Lega Pro, di cui si riprende volutamente il nuovo logo.

La prima divisa propone su base blu una fine grafica composta da stripe verticali azzurre. Sulle spalle, una banda verde e una rossa, incorniciano il collo a giro rivisitato nel taglio, in bianco come il bordo manica.

Tutta bianca la seconda maglia su cui risaltano il verde e il rosso delle spalle ripresi nei profili delle maniche. Al centro, sotto il nome Lega Pro, il claim già identificativo della scorsa stagione “Il calcio che fa bene al paese.”

Grande l’innovazione e la ricerca applicata anche allo studio del nuovo tessuto tecnico delle casacche. In linea con i tempi che cambiano, le maglie state prodotte in tessuto tecnico antivirale e antibatterico Ti-energy 3.0 messo a punto dalla Sezione Sviluppo di Erreà. I test eseguiti secondo la ISO 18184, utilizzando il virus SARS-COV-2, hanno mostrato che il tessuto Ti-energy® 3.0 in laboratorio ha una riduzione della carica virale del 99.85% rispetto ad un comune tessuto in poliestere dopo 6 ore di contatto con il virus.

Si tratta di un traguardo molto importante raggiunto in campo tessile ottenuto grazie all’impiego di due distinte tecnologie: la presenza di nanoparticelle di ossido di zinco incapsulate in modo permanente nelle fibre e il trattamento Minusnine J1+. Questa duplice funzionalizzazione consente al tessuto di diventare un’efficace barriera protettiva contro droplet, liquidi e microrganismi per assicurare maggiore attenzione e protezione verso la sicurezza dei giocatori in campo.

Queste le parole del presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli: “Siamo molto fieri del prodotto realizzato da Erreà. L’attenzione posta all’utilizzo dell’innovazione tecnologica per realizzare una maglia bella esteticamente, resistente e soprattutto sicura dimostra come, soprattutto in questo periodo di difficoltà, si possa andare incontro al futuro rispondendo alle esigenze del presente. Trovare design nuovi che supportino l’attività sportiva ma allo stesso tempo sottolineino il forte legame con il territorio italiano era il nostro obiettivo e con la maglia della rappresentativa di Erreà lo abbiamo raggiunto”

Angelo Gandolfi, Presidente di Erreà Sport: “Siamo molto soddisfatti di quanto abbiamo realizzato insieme a Lega Pro. Abbiamo cercato di proporre un giusto equilibrio tra continuità rispetto alla tradizione e grande volontà di innovare per restare sempre al passo con i tempi che cambiamo e le mutate esigenze. Da sempre puntiamo sulla ricerca non solo stilistica ma anche tecnologica soprattutto legata al tessuto. Ti-energy 3.0, è assolutamente all’avanguardia, dotato di proprietà antivirale e antibatterica. Un traguardo importante che conferma la nostra volontà di tenere come obiettivo prioritario l’attenzione e la tutela di tutti gli sportivi”.

Condividi su: