gir-agir-bgir-csupercoppacopitaberrettialbo
INTEGRITY LEGA PRO

 

altSANZIONI INTEGRITYintegrity-www

altVADEMECUM REFERENTI INTEGRITY

altCODICE ETICO

icona img ARCHIVIO ANNI PRECEDENTI


INTEGRITY TOUR A PORDENONE

20151126 110303 1680x945


20151126 110426 1680x945


20151126 143817 1680x945

Credits Pordenone Calcio


INTEGRITY A CITTADELLA: MESSAGGIO ANTI-VIOLENZA SULLE DONNE

Oggi a Cittadella si e' svolta un'altra tappa dell'Integrity tour di Lega Pro con Sportradar e ICS.

Ha avuto anche una declinazione sociale con i vertici della Lega Pro, i giocatori, i dirigenti, lo staff tecnico del Cittadella Calcio, che hanno ribadito il no alla violenza sulle donne, nella Giornata internazionale contro ogni forma di violenza.

"Rispetta le donne, dai un calcio alla violenza" e' quanto hanno scritto i club di Lega Pro. " Il calcio ha l'opportunita' di lanciare messaggi positivi- ha detto Paolo Marcheschi, sub-commissario della Lega Pro- ci teniamo, quindi, a ribadire con i club e con varie iniziative portate in campo ed altre in programma nel prossimo week-end, il no ad ogni forma di violenza fisica e morale. In Lega Pro, nella sede e nelle societa' operano piu' di 150 donne tra presidenti, segretari, responsabili comunicazione, marketing, arbitri e assistenti arbitri. Rappresentano risorse importanti, competenze che danno un valore aggiunto".

Domani a Pordenone si chiudono le tappe di novembre dell'Integrity tour. All'incontro con il club friulano interverranno Paolo Marcheschi, sub-commissario Lega Pro, Marcello Presilla, Responsabile per l'Italia di Sportradar, Vittorio Angelaccio e Emanuele Paolucci, Integrity officers Lega Pro e un rappresentante dell'Istituto per il Credito Sportivo.

Infine, da segnalare un altro evento di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne. Il Pordenone di mister Tedino scenderà questo pomeriggio in piazza per un flash mob davanti al teatro, al quale parteciperanno non solo tantissime ragazze e associazioni, ma anche tante realtà del territorio friulano.

Firenze, 25 novembre 2015

IMG-20151125-WA0011


IMG-20151125-WA0012


L’INTEGRITY TOUR DI LEGA PRO FA TAPPA IN VENETO

LOTTA AL MATCH FIXING

L'INTEGRITY TOUR DI LEGA PRO FA TAPPA IN VENETO

Padova e Cittadella a lezione antifrode il 24 e 25 novembre

5 tappe in 10 giorni per 500 tesserati formati (giocatori prima squadra, settore giovanile, dirigenti dei club e staff tecnico).

integrity fascicoloLa Lega Pro, Sportradar e l'Istituto per il Credito Sportivo proseguono l'Integrity Tour in giro per l'Italia per contrastare e prevenire il match-fixing con incontri di formazione e informazione sul territorio con i club.

Il tour questa settimana fa tappa in Veneto: martedì 24 novembre a Padova, mercoledì 25 a Cittadella.

La giornata formativa a Padova si svolgerà martedì 24 novembre nella sede della società, presso lo Stadio Euganeo, prevedendo alle 15:30 la riunione con le squadre Berretti e Allievi Nazionali Lega Pro, e alle 17:00 l'incontro con la prima squadra, insieme allo staff tecnico.

Mercoledì 25 novembre sarà la volta del Cittadella, nella sede del club: la mattina sarà rivolta alla prima squadra (dalle 10:30 alle 12:00), e il pomeriggio al settore giovanile (dalle 15:00 alle 17:00).

Saranno presenti agli incontri Paolo Marcheschi, sub-commissario Lega Pro, Marcello Presilla, Responsabile per l'Italia di Sportradar, Vittorio Angelaccio e Emanuele Paolucci, Integrity officers Lega Pro e un rappresentante dell'Istituto per il Credito Sportivo.

Firenze, 23 novembre 2015

int-pd-1


int-pd-2

 

L'INTEGRITY TOUR VA A MANTOVA

Ieri tappa a Piacenza, oggi a Mantova. Prosegue l'Integrity tour della Lega Pro, in sinergia con Sportradar e l'Istituto per il Credito Sportivo, per contrastare e prevenire il match-fixing.
Si è conclusa la prima parte dell'incontro a Mantova alla presenza di Marcello Presilla, Integrity manager per l'Italia di Sportradar, Alessandro Bolis, coordinatore marketing ICS, Vittorio Angelaccio ed Emanuele Paolucci, Integrity officers Lega Pro.

Nel corso della giornata con i calciatori e lo staff tecnico  sono state illustrate le modalità di individuazione e contrasto delle frodi sportive legate alle scommesse e presentati casi reali e concreti di match-fixing.

Martedì 24 novembre è in programma una tappa a Padova.

Mantova, 18 novembre 2015

integritytour

integritytour1

integritytour3


INTEGRITY TOUR SUL TERRITORIO: LE TAPPE DI NOVEMBRE 

E' ripartito l'Integrity Tour. Il progetto, che nasce dalla Lega Pro in sinergia con Sportradar e l'Istituto per il Credito Sportivo, ha come obiettivo il confronto con i club sul territorio per contrastare e prevenire il match-fixing.

La prima tappa, quella di oggi, è stata con il club Pro Piacenza. Domani, il programma prevede l'incontro col Mantova e poi martedì 24 novembre il Padova, il 25 novembre il Cittadella e il 26 novembre il Pordenone.

Nel corso dei workshop vengono illustrate ai giocatori, allo staff tecnico e al settore giovanile, le modalità di contrasto delle frodi sportive legate alle scommesse, presentati casi reali e concreti di match-fixing tratti dall'esperienza internazionale di Sportradar, oltre ad un'approfondita disamina delle norme e sanzioni penali e sportive in vigore. Il ruolo dei social network, infine, nei meccanismi di "aggancio" e di avvicinamento ai calciatori è un altro tema dell'incontro.

integrity propiacenza1

Piacenza, 17 Novembre 2015



LOTTA ALLE FRODI SPORTIVE: RIPARTE L'INTEGRITY TOUR DA PIACENZA

La Lega Pro, Sportradar e l'Istituto per il Credito Sportivo proseguono l'Integrity Tour in giro per l'Italia per contrastare e prevenire il match-fixing con incontri di formazione e informazione sul territorio con i club.

Il tour riparte martedì 17 novembre e lo fa da Piacenza per poi proseguire a Mantova, Padova, Cittadella e Pordenone per il mese di novembre.

Nel corso dei workshop vengono illustrate ai giocatori le modalità di individuazione e contrasto delle frodi sportive legate alle scommesse, presentati casi reali e concreti di match-fixing tratti dall'esperienza internazionale di Sportradar, oltre ad un'approfondita disamina delle norme e sanzioni penali e sportive in vigore, al fine di fornire a tutti i partecipanti una reale ed adeguata preparazione sui rischi e pericoli legati al fenomeno. Ampio spazio, infine, al ruolo cruciale dei social network nei meccanismi di "aggancio" degli atleti.

integrity-new

Saranno presenti all'incontro Paolo Marcheschi, sub-commissario Lega Pro, Marcello Presilla, responsabile per l'Italia di Sportradar, Alessandro Bolis coordinatore marketing ICS, Vittorio Angelaccio e Emanuele Paolucci, Integrity officers Lega Pro.

"La Lega Pro ha un ruolo primario nella lotta al match-fixing - dichiara Paolo Marcheschi, sub-commissario Lega Pro - è stata, infatti, la prima nel 2012 a proporre l'Integrity Tour, progetto replicato prima a livello internazionale e poi ripreso in Italia. L'attività capillare e sul territorio della Lega Pro, svolta da anni in sinergia con Sportradar e Ics, ha come obiettivo quello di formare e informare i club con workshop per varie figure che operano nel calcio, dai giocatori delle prime squadre, ai settori giovanili, dai dirigenti allo staff tecnico e anche agli arbitri".

"Non sono ammesse leggerezze - conclude Marcheschi - e per una scommessa o anche per non aver denunciato fatti illeciti commessi da altri, si può pregiudicare una carriera sportiva".

"Proseguiamo con grande impegno l'attività di formazione ed educazione al fianco della Lega Pro - ha commentato Marcello Presilla, responsabile per l'Italia di Sportradar - È un'attività capillare e diffusa per la prevenzione ed il contrasto delle frodi sportive a tutela di tutti i club e dei loro tesserati."

"Siamo partner in questo progetto formativo perché crediamo che sia importante tutelare giocatori e tifosi – ha dichiarato Paolo D'Alessio, Commissario Straordinario dell'Istituto per il Credito Sportivo – e la conoscenza delle regole e la diffusione di comportamenti etici sono l'unico strumento con cui possiamo contrastare seriamente chi vuole rovinare lo sport dentro e fuori il campo."

Firenze, 16 novembre 2015



SECURITY DAY IN LEGA PRO

Incontro con i club sul tema Integrity, lotta alle frodi sportive e focus sulla figura dello SLO

In Lega Pro oggi era in programma il Security Day. Si è trattata di una giornata dedicata ai club, divisa in due parti. La prima è stata focalizzata sulle attività di Integrity e la seconda sul ruolo degli SLO.

Ai lavori sono intervenuti Paolo Marcheschi, sub-commissario Lega Pro, Michele Uva, direttore generale FIGC, Giovanni Spitaleri, responsabile Integrity FIGC, Alessandro Bolis dell' ICS, Marcello Presilla, Integrity Manager di Sportradar e Vittorio Angelaccio, Integrity Office Lega Pro.

"E' stato un confronto aperto e positivo coi club- ha dichiarato Paolo Marcheschi, sub-commissario Lega Pro. E' stato illustrato cosa fa la Lega e cosa faremo nei prossimi mesi insieme alle società in tema di Integrity. Il match fixing è un sistema criminoso che si avvicina al calcio in modo subdolo e invisibile, ma che lascia danni permanenti al sistema calcio".

"In particolare- ha continuato Marcheschi- abbiamo incontrato i referenti Integrity dei club con cui facciamo un lavoro congiunto assieme a Sportradar e ICS per monitorare, prevenire e denunciare comportamenti anomali, ma anche per formare i tesserati a comportamenti corretti che evitino sanzioni gravissime".

20151026 104828

"Proseguire in questa partnership, ormai così ben collaudata, è per noi motivo di grande soddisfazione e conferma la grande sensibilità dimostrata dalla Lega Pro verso il delicato tema del match fixing e della formazione contro le frodi nello sport – ha commentato Marcello Presilla, responsabile per l'Italia di Sportradar -. Siamo orgogliosi di essere a fianco di Lega Pro e di ICS per questa e per le prossime stagioni, per un prezioso lavoro di prevenzione e di tutela del calcio pulito, attraverso l'attività formativa per i club e il monitoraggio in tempo reale dei flussi di scommesse relativi al pre-match e al live betting su tutti gli incontri di campionato e Coppa Italia. Durante i nostri workshop informeremo giocatori, dirigenti, addetti ai lavori, sui meccanismi e i rischi connessi al match fixing, le modalità attraverso cui le organizzazioni criminali agganciano i giocatori, le gravi conseguenze per chi è coinvolto in casi di manipolazione, il tutto illustrato nei dettagli grazie anche ai case history analizzati da Sportradar. L'obiettivo è rendere pienamente consapevoli dei rischi e delle conseguenze di un comportamento antisportivo, in modo da fornire ai giocatori le giuste armi della conoscenza e della prevenzione contro chi strumentalizza lo sport ai fini di frode".

"La nostra attenzione alla moralità e all'aspetto puramente sportivo del mondo del calcio ci ha convinto a diventare partner dei progetti di Integrity – ha commentato il Commissario Straordinario dell'Istituto per il Credito Sportivo Paolo D'Alessio - e siamo sicuri che svolgere queste attività con convinzione e promuovere la correttezza nei comportamenti sportivi rappresenti un valido strumento di supporto per tutti coloro che, come noi, credono nell'etica dello sport".

La Lega Pro è partita nella stagione 2010-2011 con l'attività di lotta alle frodi sportive e con il monitoraggio di tutte le gare. In totale, ha svolto incontri di formazione e informazione in 86 città, incontrando 86 club e 11.700 tesserati.

Nel pomeriggio, il programma del Security Day ha previsto il focus sulla violenza negli stadi e negli ambienti calcistici con l'intervento di Antonio Talarico della Figc con un approfondimento sul ruolo dello SLO, che anche in Italia comincia a dare i suoi frutti.

Il Security Day è nato per evidenziare una priorità della Lega Pro, quella di combattere ogni forma di illegalità e comportamenti scorretti.

Firenze, 26 ottobre 2015

 

LEGA PRO E SPORTRADAR INSIEME PER LA LOTTA E IL CONTRASTO AL MATCH FIXING

La Lega Pro e Sportradar proseguono l'Integrity Tour in giro per l'Italia per contrastare e prevenire il match-fixing. Oggi ha fatto tappa a Roma, presso il centro sportivo Eschilo, per una giornata di formazione ed educazione dedicata ai calciatori della prima squadra e delle selezioni giovanili, allo staff tecnico e dirigenziale della Lupa Roma F.C.

Nel corso dei workshop sono state illustrate ai giocatori le modalità di individuazione e contrasto delle frodi sportive legate alle scommesse, presentati casi reali e concreti di match-fixing tratti dall'esperienza internazionale di Sportradar, oltre ad un'approfondita disamina delle norme e sanzioni penali e sportive in vigore, al fine di fornire a tutti i partecipanti una reale ed adeguata preparazione sui rischi e pericoli legati al fenomeno.

La giornata di formazione è stata condotta da Vittorio Angelaccio, Integrity Offficer Lega Pro e da Marcello Presilla di Sportradar, società leader a livello mondiale nelle attività di contrasto e prevenzione delle frodi sportive, che monitora i flussi anomali di betting a livello internazionale.

integrity fascicolo

26 marzo 2015

 


INTEGRITY TOUR: OGGI E DOMANI IN CAMPANIA

L'Integrity tour Lega Pro, con il supporto di Sportradar, in partnership con l'Istituto Credito Sportivo, prosegue le sue tappe sul territorio per contrastare e prevenire il match-fixing.

Oggi il progetto, arriva a Caserta e domani a Castellammare di Stabia per due giornate di formazione ed educazione, dedicate ai calciatori della prima squadra e delle selezioni giovanili, allo staff tecnico e dirigenziale della Casertana e della Juve Stabia.

Nel corso dei workshop vengono illustrate ai giocatori le modalità di individuazione e contrasto delle frodi sportive legate alle scommesse, presentati casi reali e concreti di match-fixing, tratti dall'esperienza internazionale di Sportradar, oltre ad un'approfondita disamina delle norme e sanzioni penali e sportive in vigore, al fine di fornire a tutti i partecipanti una adeguata preparazione sui rischi e pericoli legati al fenomeno.

Ampio spazio, infine, al ruolo cruciale dei social network nei meccanismi di "aggancio" degli atleti.

integrity-3 
Firenze, 17 marzo 2015 


INTEGRITY LEGA PRO: TRA 24 ORE IL NUOVO TOUR CON I CLUB - EDIZIONE N°4

Tra 24 ore riparte l'Integrity Tour della Lega Pro, in partnership con Sportradar e l'Istituto Credito Sportivo.

La prima tappa sarà in Toscana con Marcello Presilla di Sportradar e Vittorio Angelaccio, Integrity Officer Lega Pro, poi si sposterà in Campania.

Domani, mercoledì 11 marzo, è in programma l'incontro con la Lucchese e il giorno dopo con la Pistoiese; mentre la prossima settimana, il 17 marzo raggiungerà la Casertana e il 18 la Juve Stabia.

Il tour compie 4 anni e nacque per volere della Lega Pro per formare e informare i club del fenomeno delle frodi legate alle scommesse sportive e per svolgere un'attenta attività di educazione e prevenzione.

I workshop, caratterizzati da tre elementi chiave come prevenzione, formazione e informazione, sono stati rivolti a società, dirigenti, giocatori della prima squadra e dei settori giovanili, tecnici e arbitri della Can Pro.

Nove sono stati i mesi di attività dell'Integrity Tour nella stagione 2013-14, visitando 37 città per incontrare altrettante società.

integritybrochure

Firenze, 10 marzo 2015



 
 

LEGA ITALIANA CALCIO PROFESSIONISTICO
P.I. 03974420485 via Jacopo da Diacceto 19
50123 Firenze - Tel 055/323741 - Fax 055/367477
segreteria@lega-pro.com

 

 

 

 

 

 

  sponsor05