Eventi

LA LEGA PRO E' SOCIALE

Lega Pro è sociale: è la raccolta di una parte di iniziative e progetti a scopo sociale realizzati dalla Lega Pro e i suoi club

 

borchure-sociale

icona pdf Scarica Brochure PDF

CONCORSO CESTANI E CONCORSO LAUDANO 2013-14

Dopo il successo della scorsa edizione, la Lega Pro e La Gazzetta dello Sport hanno istituito i due premi anche per la stagione 2013-14.

A fine campionato verranno premiati il miglior giovane (premio Cestani) e il miglior marcatore giovane (premio Laudano).                                                                                                                                                        
Scopri sotto le classifiche aggiornate settimana dopo settimana. Le classifiche sono pubblicate anche sul quotidiano ogni venerdì.

UGO CESTANI, nato a Gallarate nel 1908, aveva cominciato a seguire il calcio come giornalista. Indicato da Artemio Franchi come suo successore per la carica di Responsabile della Serie D. Poi fu nominato numero uno della IV Serie, il 19 marzo 1965, restandone alla guida per 23 anni. Il 1978 ha segnato una tappa importante: scompare la Serie D e vengono create la C1 e la C2.
Nel 1986 si è registrato un altro significativo passo con il cambio di denominazione: La Lega Professionisti Serie C.
Cestani è scomparso a Firenze nel 1991.

MARIO LAUDANO, classe 1933, è stato giornalista de "La Gazzetta" dal 1968, dopo aver collaborato con altre testate (anche con la Rai). Per anni si è occupato di serie C, girando gli stadi di tutta l’Italia, anche dopo essere andato in pensione nel 1999; ha anche seguito decine di partite delle nazionali di categoria. E’ scomparso a Milano nel dicembre del 2009.

GLI ALLENATORI LEGA PRO 2013-14

panca-legapro

 Allenatori Lega Pro Stagione Sportiva 2013-14 (elenco aggiornato al 30 Gennaio 2014)


1^ DIVISIONE - Girone A

Albinoleffe: Elio Gustinetti (ha sostituito Armando Madonna)
Carrarese: Gian Marco Remondina (ha sostituito Maurizio Braghin)
Como: Giovanni Colella (confermato)
Cremonese: Vincenzo Torrente (nuovo)
Feralpi Salò: Giuseppe Scienza (nuovo)
Lumezzane: Michele Marcolini (nuovo)
Pavia: Patrizio Bensi (ha sostituito Marco Veronesea)
Pro Patria: Alberto Colombo (nuovo)
Pro Vercelli: Cristiano Scazzola (nuovo)
Reggiana: Marcello Monanari (ha sostituito Pier Francesco Battistini)
San Marino: Agatino Cuttone (ha sostituito Fernando De Argila)
Savona: Ninni Corda (confermato)
Sud Tirol: Claudio Rastelli (ha sostituito Lorenzo D'Anna)
U.Venezia: Alessandro Dal Canto (nuovo)
Vicenza: Giovanni Lopez (nuovo)
Virtus Entella: Luca Prina (confermato)


1^ DIVISIONE - Girone B

Ascoli: Flavio Destro (ha sostituito Bruno Giordano)
Barletta: Nevio Orlandi (confermato)
Benevento: Fabio Brini (ha sostituito Guido Carboni)
Catanzaro: Oscar Brevi (nuovo)
Frosinone: Roberto Stellone (confermato)
Grosseto: Leonadro Acori (ha sostituito Antonello Cuccureddu)
Gubbio: Giorgio Roselli (sostiuisce Christian Bucchi)
L'Aquila: Giovanni Pagliari (confermato)
Lecce: Franco Lerda (ha sostituito Francesco Moriero)
Nocerina: Gaetano Fontana (nuovo)
Paganese: Vittorio Belotti (ha sostituito Agenore Maurizi)
Perugia: Andrea Camplone (ha sostituito Cristiano Lucarelli)
Pisa: Francesco Cozza (ha sostituito Dino Pagliari)
Pontedera: Paolo Indiani (confermato)
Prato: Vincenzo Esposito (confermato)
Salernitana: Angelo Gregucci (ha sostituito Carlo Perrone)
Viareggio: Cristiano Lucarelli (ha sostituito Roberto Miggiano)


2^ DIVISIONE - Girone A

Alessandria: Luca D'Angelo (ha sostituito Egidio Notaristefano)
Bassano Virtus: Mario Petrone (nuovo)
Bellaria Igea Marina: Ayala Fanesi (ha sostituitoAgostino Icobelli)
Bra: Fabrizio Daidola (confermato)
Castiglione: Lorenzo Ciulli (confermato)
Cuneo: Ezio Rossi (ha sostituito Andrea Sottil)
Delta Porto Tolle: Paolo Favaretto (ha sostituito Fabrizio Zuccarin)
Forlì: Roberto Rossi (ha sostituito Attilio Bardi)
Mantova: Carlo Sabatini (ha sostituito Antonio Sala)
Monza: Antonino Asta (confermato)
Pergolettese: Aldo Firicano (ha sostituito Salvatore Giunta)
Real Vicenza: Lamberto Zauli (ha sostituito Mario Vittadello)
Renate: Simone Boldini (confermato)
Rimini: Francesco Buglio (sostituisce Marco Osio)
Santarcangelo: Fabio Fraschetti (nuovo)
Spal: Massimo Gadda (ha sostituito Leonardo Rossi)
Torres: Marco Cari (ha sostituito Fulvio D'Adderio)
Virtus Vecomp: Luigi Fresco (confermato)


2^ DIVISIONE - Girone B

Aprilia: Giuseppe Ferazzoli (sostituisce Silvio Paolucci)
Arzanese: Salvatore Marra (ha sostituito Giovanni Ferraro)
Aversa Normanna: Nello Di Costanzo (ha sostituito Franco Fabiano)
Casertana: Guido Ugolotti (ha sostituito Ezio Capuano)
Castel Rigone: Luca Fusi (ha sostituito Marco Pobega)
Chieti: Giuseppe Di Meo
Cosenza: Roberto Cappellacci (nuovo)
Foggia: Pasquale Padalino (confermato)
Gavorrano: Marco Masi (ha sostituito Gabriele Cioffi)
Ischia: Antonio Porta (ha sostituito Salvatore Campilongo)
Martina: Tommaso Napoli (ha sostituito Roberto Bocchini)
Melfi: Leonardo Bitetto (confermato)
Messina: Gianluca Grassadonia (ha sostituito Gaetano Catalano)
Poggibonsi: Marco Tosi (nuovo)
Sorrento: Gianni Simonelli (ha sostituito Luca Chiappino)
Teramo: Vincenzo Vivarini (nuovo)
Tuttocuoio: Massimiliano Alvini (confermato)
Vigor Lamezia: Raffaele Novelli (ha sostituito Massimo Costantino)



COMMERCIALIZZAZIONE HILITES 2013-14

1314-pallone-quadroHILITES PER OPERATORI DELLA COMUNICAZIONE NAZIONALI (Modalità di trasmissione del Digitale Terrestre o Satellitare) e OPERATORI INTERNET (Siti Web, Web Stampa)


alt  Allegato 1 contratto tipo
alt  Allegato 2 Scheda I con tariffario

Eventuale integrazione: per società che produce in accordo con la società sportiva:
alt  Allegato 3 integrazione contratto + Standard minimi produttivi

HILITES PER OPERATORI DELLA COMUNICAZIONE LOCALI (Modalità di trasmissione del Digitale Terrestre)
alt Allegato 4 contratto tipo
alt Allegato 5 Scheda II con tariffario

Eventuale integrazione: per società che produce in accordo con la società sportiva:
alt Allegato 3 integrazione contratto + Standard minimi produttivi

 

LE STORIE DI LEGA PRO

1314-pallone-quadroDAI RAPPER AMERICANI A MARRAKECH PASSANDO PER...PAOLO DI CANIO: RADIORAI RACCONTA LA "STORIA" DI CLAUDIO DE SOUSA!

In quanti sapevano che la storia di Claudio De Sousa è raccontata in un libro?

Bene, si parte da qui per arrivare negli studi di Radio 2 in Via Asiago, nel cuore di Roma dove l’attaccante del Chieti è stato protagonista della puntata di Kitchen, programma di Radio Rai Web WR8 condotto da Sara Sanzi, che andrà in onda mercoledi’ 17 aprile alle ore 17.00 (L’intervista si potrà ascoltare online su  WR8 RADIO RAI WEB  http://www.wr8.rai.it/). Fatto quantomeno singolare e curioso: 17 aprile alle ore 17.00 con De Sousa che ha realizzato 17 gol!

SELEZIONE PER ISPETTORE LEGA PRO

E’ indetta, per la stagione sportiva 2013/2014, una selezione per l’ammissione nel ruolo di Ispettore della Lega Italiana Calcio Professionistico.

1. Requisiti e condizioni per l’ammissione

> Età non superiore a 50 anni, compiuti all’atto della domanda.
> Diploma di Laurea preferibilmente in materie giuridiche, economiche, ingegneria, architettura e medicina.
> Conoscenza delle norme CONI, FIGC e LEGA.
> Non ricoprire cariche e incarichi in FIGC e LEGHE, incompatibili con la funzione.
> Residenza nelle seguenti Regioni: Lombardia, Veneto, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata e Calabria.

legapro-quadro2. Presentazione delle domande: termini e modalità

> Le domande di ammissione devono essere compilate esclusivamente utilizzando il prospetto allegato.
Nella domanda di ammissione il candidato deve espressamente dichiarare quanto segue:
a) il proprio nome e cognome;
b) il luogo e la data di nascita; codice fiscale e residenza;
c) lo stato civile;
d) di essere in possesso della cittadinanza italiana ovvero della cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
e) di essere idoneo all’attività sportiva non agonistica;
f) di non aver riportato condanne penali e di non aver procedimenti penali in corso;
g) il titolo di studio posseduto, con l’indicazione della data del conseguimento e dell’Istituto che lo ha rilasciato.

> Le domande, con allegato il curriculum vitae, devono essere inoltrate alla Lega Italiana Calcio Professionistico, Via Jacopo da Diacceto n° 19, Firenze o al seguente indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

> Il termine per la presentazione delle domande è il 31 Agosto 2013.

L’incarico, in armonia con la normativa federale, non darà luogo a compenso ma solo al rimborso delle spese sostenute.

 

SELEZIONE ISPETTORE LEGA PRO 2013-14 (versione PDF)

MODULO DOMANDA ISPETTORE LEGA PRO 2013-14

BANDO PER OSSERVATORI 2013-14

SELEZIONE PER "OSSERVATORE AREA TECNICA (RAPPRESENTATIVA) LEGA PRO"

E’ indetta, per la stagione sportiva 2013/2014, una selezione per:

Osservatori addetti alla visione e valutazione delle capacità di gioco dei giovani calciatori militanti nelle squadre di Lega Pro al fine di predisporre report informativi con cadenza periodica destinati al selezionatore della Rappresentativa Nazionale under 18 e 20 di Lega con il quale dovranno essere tenuti i necessari contatti per le finalità sopra evidenziate.
Gli osservatori saranno suddivisi per aree geografiche (Nord-Centro-Sud).patch-quadr

1.   Requisiti e condizioni per l’ammissione

- Età non inferiore ai 25 anni e non superiore ai 55 anni all’atto della presentazione della domanda.
- Conoscenza delle normative CONI, FIGC e LEGA.
- E’ gradita la Licenza di Scuola Media Secondaria Superiore;
- Qualifica di "Allenatore Dilettante di 3a Categoria" o "Allenatore di Base – Uefa B" con iscrizione nel relativo Albo;
- Maturata esperienza di almeno 12 mesi con la Qualifica di Osservatore di calcio per  una squadra professionistica italiana;
-  Conoscenza degli strumenti informatici di base;
- Non aver riportato condanne penali inserite nel casellario giudiziario e non avere carichi pendenti.

2.   Incompatibilità

E’ incompatibile con il ruolo di osservatore lo svolgimento di incarichi e mansioni in ambito federale, l’iscrizione all’Albo dei Direttori Sportivi e all’Albo dei Procuratori, nonché lo svolgimento di attività anche di mera collaborazione con società sportive.

3.   Presentazione delle domande: termini e modalità

Le domande di partecipazione devono essere compilate esclusivamente utilizzando il modulo allegato.
Nella domanda di partecipazione il candidato dovrà espressamente dichiarare quanto segue:
a) le proprie generalità (incluso luogo e data di nascita, codice fiscale e residenza);
b) lo stato civile;
c) di essere in possesso della cittadinanza italiana ovvero della cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
d) di non aver riportato condanne penali e di non avere carichi pendenti;
e) il titolo di studio posseduto, con l’indicazione della data del conseguimento e dell’Istituto che lo ha rilasciato.

Le domande, con allegato il curriculum vitae, devono essere presentate o spedite al seguente indirizzo:

Lega Italiana Calcio Professionistico, Via Jacopo da Diacceto 19, 50123 Firenze

oppure, in alternativa, inviate via e-mail al seguente indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Il termine  per la presentazione delle domande scade il 31 luglio 2013. Le stesse dovranno, quindi, pervenire presso la sede della Lega Pro, a pena di decadenza, entro il predetto termine.

Una Commissione incaricata dal Consiglio Direttivo di Lega provvederà alla selezione dei candidati, nel rispetto dei criteri e delle indicazioni fornite dai competenti organi tecnici.

L’incarico, in armonia con la normativa federale, non darà luogo a compensi ma al solo rimborso delle spese sostenute.

 

BANDO OSSERVATORE LEGA PRO 2013-14 (versione PDF)

MODULO DOMANDA OSSERVATORE LEGA PRO 2013-14

 

PLAY OFF E PLAY OUT 2013-2014

PLAY OFF 1^ DIVISIONE

Gara unica sola Andata: 11 Maggio 2014

Gare di Andata: 18 Maggio 2014
Gare di Ritorno: 25 Maggio 2014

FINALI

Gare di Andata: 1 Giugno 2014
Gare di Ritorno: 7 Giugno 2014

PLAY OUT 2^ DIVISIONE

Gare di Andata: 18 Maggio 2014
Gare di Ritorno: 25 Maggio 2014

FINALI

Gara di Andata: 1 Giugno 2014
Gara di Ritorno: 8 Giugno 2014

 

unipol


Criteri di promozione dalla prima Divisione in Serie B
Le squadre classificate al primo posto dei due gironi acquisiscono il titolo sportivo per richiedere l’ammissione al Campionato di Serie B. La determinazione delle altre due squadre che acquisiranno il titolo sportivo per richiedere l’ammissione al Campionato di Serie B avviene dopo la disputa di play-off tra le squadre che, a conclusione del Campionato, si sono classificate dal secondo al nono posto di ogni girone.

I play-off saranno disputati, secondo la seguente formula:
a) la seconda classificata incontra, in gara unica, la nona classificata; la gara viene disputata sul campo della seconda;
b) la terza classificata incontra, in gara unica, l’ottava classificata; la gara viene disputata sul campo della terza;
c) la quarta classificata incontra, in gara unica, la settima classificata; la gara viene disputata sul campo della quarta;
d) la quinta classificata incontra, in gara unica, la sesta classificata; la gara viene disputata sul campo della quinta;
e) per le gare di cui ai punti a), b), c) e d), in caso di parità di punteggio al termine dei minuti regolamentari, verranno disputati due tempi supplementari di quindici minuti ciascuno ed a seguire, in caso di ulteriore parità, i calci di rigore;
f) le squadre vincenti le gare di cui ai punti a) e d) disputano una gara di andata e una di ritorno. La gara di andata viene disputata sul campo della squadra in peggior posizione di classifica al termine del campionato. A conclusione delle due gare, in caso di parità di punteggio, dopo la gara di ritorno, per determinare la squadra vincente si tiene conto della differenza reti; verificandosi ulteriore parità verranno disputati due tempi supplementari di quindici minuti ciascuno ed a seguire, in caso di ulteriore parità, i calci di rigore;
1314-palloneg) le squadre vincenti le gare di cui ai punti b) e c) disputano una gara di andata e una di ritorno. La gara di andata viene disputata sul campo della squadra in peggior posizione di classifica al termine del campionato. A conclusione delle due gare, in caso di parità di punteggio, dopo la gara di ritorno, per determinare la squadra vincente si tiene conto della differenza reti; verificandosi ulteriore parità verranno disputati due tempi supplementari di quindici minuti ciascuno ed a seguire, in caso di ulteriore parità, i calci di rigore
h) le squadre vincenti le gare di cui ai punti f) e g) disputano una gara di andata e una di ritorno. La gara di andata viene disputata sul campo della squadra in peggior posizione di classifica al termine del campionato. A conclusione delle due gare, in caso di parità di punteggio, dopo la gara di ritorno, per determinare la squadra vincente si tiene conto della differenza reti; verificandosi ulteriore parità verranno disputati due tempi supplementari di quindici minuti ciascuno ed a seguire, in caso di ulteriore parità, i calci di rigore.
j) la squadra vincente dopo le due gare di cui al punto h) conseguirà il titolo sportivo per richiedere l’ammissione al Campionato di Serie B.

La formazione delle classifiche finali di girone, al fine di individuare le squadre che acquisiscono il titolo sportivo per richiedere direttamente l’ammissione al Campionato di Serie B e quelle che debbono disputare i play-off, viene determinato come segue:
in caso di parità di punteggio fra due o più squadre, si procede alla compilazione di una graduatoria (c.d. “classifica avulsa”) fra le squadre interessate, tenendo conto dell’ordine:

a) dei punti conseguiti negli incontri diretti;
b) a parità di punti, della differenza tra le reti segnate e quelle subite negli stessi incontri;
c) della differenza tra reti segnate e subite negli incontri diretti fra le squadre interessate;
d) della differenza fra reti segnate e subite nell’intero Campionato;
e) del maggior numero di reti segnate nell’intero Campionato;
f) del minor numero di reti subite nell’intero Campionato;
g) del maggior numero di vittorie realizzate nell’intero Campionato;
h) del minor numero di sconfitte subite nell’intero Campionato;
i) del maggior numero di vittorie esterne nell’intero Campionato;
l) del minor numero di sconfitte interne nell’intero Campionato.

Criteri di retrocessione dalla Prima alla Seconda Divisione
a) nessuna società risulterà retrocessa;
Criteri di promozione dalla Seconda in Prima Divisione
b) tutte le società di Seconda Divisione che non saranno retrocesse nel Campionato Nazionale Dilettanti, conseguiranno il titolo sportivo per l’iscrizione al Campionato ad unica Divisione della Lega Pro per la stagione 2014/2015;

Criteri di retrocessione della Seconda Divisione al Campionato Nazionale Dilettantilegapro-small
c) retrocederanno nel Campionato Nazionale Dilettanti diciotto società, secondo il seguente criterio:
le ultime sei classificate di ciascuno dei due gironi;
retrocederanno ulteriori tre squadre per ciascun girone, che saranno definite a seguito di play-out che saranno disputati fra le società classificatesi al nono, decimo, undicesimo e dodicesimo posto in classifica di ogni girone, all’esito dei quali risulteranno retrocesse le due perdenti delle semifinali e la perdente della finale; detti play-out saranno disputati con la seguente formula:

a. la squadra nona classificata disputa una gara di andata ed una gara di ritorno con la squadra dodicesima classificata; la gara di andata viene disputata sul campo della squadra dodicesima classificata;
b. la squadra decima classificata disputa una gara di andata ed una gara di ritorno con la squadra undicesima classificata; la gara di andata viene disputata sul campo della squadra undicesima classificata;

c. a conclusione delle due gare di cui ai punti a) e b), in caso di parità di punteggio, dopo le gare di ritorno, per determinare la squadra vincente si tiene conto della differenza reti; in caso di ulteriore parità viene considerata vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine del campionato; in caso di parità di punteggio fra due o più squadre, mediante la compilazione di una graduatoria (c.d. “classifica avulsa”) fra le squadre interessate, tenendo conto dell’ordine:

-dei punti conseguiti negli incontri diretti;
- a parità di punti, della differenza tra le reti segnate e quelle subite negli stessi incontri;
- della differenza fra reti segnate e subite negli incontri diretti fra le squadre interessate;
- della differenza fra reti segnate e subite nell’intero Campionato;
- del maggior numero di reti segnate nell’intero Campionato;
- del minor numero di reti subite nell’intero Campionato;
- del maggior numero di vittorie realizzate nell’intero Campionato;
- del minor numero di sconfitte subite nell’intero Campionato;
- del maggior numero di vittorie esterne nell’intero Campionato;
- del minor numero di sconfitte interne nell’intero Campionato.
d. le squadre vincenti nelle gare di cui ai punti a) e b) disputeranno una finale, articolata in una gara di andata ed una gara di ritorno; la gara di andata viene disputata sul campo della squadra con la peggior classifica di Campionato;
e.le squadre che risultano perdenti nelle gare di cui ai punti a), b) e d), verranno classificate, rispettando l’ordine acquisito nella graduatoria al termine del Campionato, e, conseguentemente, retrocedono al Campionato Nazionale Dilettanti.

CONCORSO CESTANI E CONCORSO LAUDANO 2012-13

Dopo il successo della scorsa edizione, la Lega Pro e La Gazzetta dello Sport hanno istituito i due premi anche per la stagione 2012-13.

A fine campionato verranno premiati il miglior giovane (premio Cestani) e il miglior marcatore giovane (premio Laudano).                                                                                                                                                        
Scopri sotto le classifiche aggiornate settimana dopo settimana. Le classifiche sono pubblicate anche sul quotidiano ogni venerdì.

UGO CESTANI, nato a Gallarate nel 1908, aveva cominciato a seguire il calcio come giornalista. Indicato da Artemio Franchi come suo successore per la carica di Responsabile della Serie D. Poi fu nominato numero uno della IV Serie, il 19 marzo 1965, restandone alla guida per 23 anni. Il 1978 ha segnato una tappa importante: scompare la Serie D e vengono create la C1 e la C2.
Nel 1986 si è registrato un altro significativo passo con il cambio di denominazione: La Lega Professionisti Serie C.
Cestani è scomparso a Firenze nel 1991.

MARIO LAUDANO, classe 1933, è stato giornalista de "La Gazzetta" dal 1968, dopo aver collaborato con altre testate (anche con la Rai). Per anni si è occupato di serie C, girando gli stadi di tutta l’Italia, anche dopo essere andato in pensione nel 1999; ha anche seguito decine di partite delle nazionali di categoria. E’ scomparso a Milano nel dicembre del 2009.

CRONOPROGRAMMA LEGA PRO

orologio APPUNTAMENTI LEGA PRO

TABELLONE FASE FINALE COPPA ITALIA 2012-13

Clicca qui per il PDF del Tabellone della Fase Finale di Coppa Italia Lega Pro 2012-13

 

copita

CORSO FORMAZIONE STEWARD

cs-quadro

 

La Calcio Servizi Lega Pro ha organizzato un nuovo corso di formazione per la figura di Steward che si terrà dal 11 al 13 novembre 2013 presso la sede di Calcio Servizi a Roma.

Tutti i candidati interessati a partecipare, in possesso dei requisiti previsti dall'Allegato A del DM 8 agosto 2007, dovranno inviare la seguente documentazione entro il 31 ottobre 2013:

 

 - modulo di partecipazione, scaricabile dal sito cliccando qui

- copia del documento di indentità

- bonifico sul conto corrente intestato a Calcio Servizi Lega Pro S.r.l. Via Gregorio VII 466, 00165 Roma

IBAN IT65 P 05584 03208 000000005075

Si possono consultare tutti i dettagli del corso (modulo, orari, docenti, testi etc.) cliccando qui

 

Convocazione: 11 novembre, ore 9.00, sede Calcio Servizi Lega Pro, Via Gregorio VII n.466, Roma

ROMA, 11-12-13 NOVEMBRE 2013

calcio-servizi-big

 

LA LEGA PRO NEL SOCIALE

L'ITALIA LEGA PRO A MEDOLLA

Il volto sorridente dei bambini di Medolla, la corsa dietro al pallone, gli abbracci con i giocatori dell'Italia Lega Pro. E' l'immagine che resta del pomeriggio passato a Medolla dagli azzurrini di Mr. Veneri, con una delegazione della Lega Pro guidata dal direttore generale, delegazione che in precedenza aveva fatto tappa a Carpi.

Si e' chiuso con due calci al pallone e con la partitella dei bambini al campo di calcio dell'AC Medolla.

In un'area colpita duramente, c'e' la voglia di ricostruire. Ad accogliere la delegazione della Lega Pro c'erano il presidente dell'AC Medolla, Luca Oddolini, il sindaco Filippo Molinari, il vicesindaco Giuseppe Ganzerli e l'assessore allo Sport, Stefano Paltrinieri.

"Abbiamo voluto manifestare un segnale di vicinanza alle persone colpite dalla tragedia- spiega Francesco Ghirelli, direttore della Lega Pro- con umilta' e nel rispetto del loro dolore.I nostri giocatori volevano avere l'opportunita' di essere vicini a coloro che stanno affrontando una prova dura della vita".

"Anche i nostri club daranno un contributo- continua Ghirelli- facendo gemellaggi con le societa' sportive locali per dare loro un supporto".

QUESTIONARIO "C'ERA UNA VOLTA L'ULTRAS"

ultras

 

L'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive ha promosso il sondaggio "C'era una volta l'Ultras"

 

Per maggiori informazioni cliccare qui

Per compilare il sondaggio cliccare qui

CAMPIONATO NAZIONALE "D.BERRETTI" FASE FINALE 2011-12


FASE FINALE 2011-12 CAMPIONATO NAZIONALE "D.BERRETTI"

Semifinali e Finali Serie A e B

Gironi di Qualificazione 1^ e 2^ Divisione

 

 

CLASSIFICHE PREMI CESTANI E LAUDANO

 

Lega Pro e La Gazzetta dello Sport hanno istituito due premi per questa stagione 2011-12.

A fine campionato verranno premiati il miglior giovane (premio Cestani) e il miglior marcatore giovane (premio Laudano): sono ammessi i calciatori nati dal 1991 in poi e in caso di parità (i voti sono quelli assegnati dalla Gazzetta) vince chi ha giocato più minuti.

COMITATO ETICO DI LEGA PRO

COMPONENTI COMITATO ETICO

Prof. Andrea Manzella
(Presidente)

Dott. Cesare Gussoni

Dott.ssa Fiona May

Mons. Vescovo Carlo Mazza

Dott. Mario Sconcerti

Dott. Roberto Sgalla


LA LEGA PRO SCENDE IN CAMPO CONTRO LA FAME NEL MONDO

La Lega Pro scende in campo contro la fame nel mondo nella giornata europea dedicata alla lotta contro questa piaga. I giocatori dei 77 club di Lega Pro, in tutte le partite in programma nel prossimo turno di campionato da venerdì 30 marzo ( si parte con Avellino-Benevento) a domenica 1° aprile, si uniscono in questa battaglia e prima del match indosseranno una t-shirt con la scritta “Sahel Emergency”.

 “Non ci sono avversari sportivi in questa giornata di campionato, ma solo alleati contro un problema enorme che colpisce uomini, donne e bambini - dichiara Francesco Ghirelli, direttore della Lega Pro.

Pagina 1 di 2

  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »

LEGA ITALIANA CALCIO PROFESSIONISTICO
P.I. 03974420485 via Jacopo da Diacceto 19
50123 Firenze - Tel 055/323741 - Fax 055/367477
segreteria@lega-pro.com