gir-agir-bgir-csupercoppacopitaberrettialbo

News istituzionali

GLI ESITI DELLA PRIMA RIUNIONE SVILUPPO SETTORI GIOVANILI

Si è riunita, presso la sede della Lega Pro, la Commissione Sviluppo Settori Giovanili coordinata da Alessandra Borgonovo, Vice Presidente della Lega Pro e dal consigliere Mauro Lovisa (Pordenone).

L'incontro, che ha visto una partecipazione numerosa e a cui hanno partecipato anche gli altri componenti della Commissione Enzo Mastronardi (Monopoli), Massimo Poliero (Padova) e Paolo Toccafondi (Prato), è stato dedicato ai responsabili dei Settori Giovanili.

La partecipazione nutrita è il segno della voglia di contribuire attivamente ed in prima persona da parte dei club alle scelte della Lega Pro.

Mauro Lovisa, coordinatore della Commissione con Alessandra Borgonovo, ha dichiarato al termine dei lavori: " E' stato un confronto condiviso, che ha evidenziato unità di intenti. Abbiamo toccato temi pratici e concreti per lo sviluppo dei settori giovanili e sono state tracciate le prime linee di un percorso per dare più valore ai nostri settori giovanili".

"In particolare- continua Lovisa- è stata avanzata la richiesta, che porteremo nelle sedi di competenza, in chi acquisisce un club dell'obbligo di dotarlo di un settore giovanile strutturato con impianti adeguati e con figure qualificate. A tal proposito, stiamo lavorando a corsi di formazione personalizzati per le varie figure che operano nei Settori giovanili.

Infine, è emersa la disponibilità di chi ha partecipato all'incontro di dar vita ad un campionato Under 16 Allievi B di Lega Pro".

"Il confronto di oggi getta le basi di un'attività capillare sui Settori giovanili- ha concluso Gabriele Gravina, Presidente della Lega Pro- affinché la nostra Lega con i suoi club si caratterizzi sempre più come luogo di eccellenza della formazione e crescita dei giovani calciatori".

Firenze, 25 maggio 2016

legapro-small


RIUNIONE COMMISSIONE SVILUPPO SETTORI GIOVANILI

Domani 25 maggio è in programma presso la sede della Lega Pro la prima riunione della Commissione Sviluppo Settori Giovanili coordinata da Alessandra Borgonovo, Vice Presidente della Lega Pro e dal consigliere Mauro Lovisa (Pordenone).

L'incontro, a cui partecipano anche gli altri componenti della Commissione Enzo Mastronardi (Monopoli), Massimo Poliero (Padova) e Paolo Toccafondi (Prato), è rivolto ai responsabili dei Settori Giovanili.

Verranno affrontate tematiche quali la formazione e lo sviluppo del calcio giovanile per condividere proposte utili al settore per la prossima stagione.

Firenze, 24 maggio 2016

sede-lega2

FIRMATO IL PROTOCOLLO NAZIONALE PER LA PREVENZIONE INFILTRAZIONI MAFIOSE

La Lega Pro ha sottoscritto il Protocollo Nazionale per la prevenzione delle infiltrazioni mafiose e della criminalità organizzata nelle società di calcio professionistiche. La firma con la FIGC e le altre Leghe di calcio professionistico si e' tenuta al Viminale con il ministro dell'Interno, Angelino Alfano.

"Il Protocollo prevede, tra l'altro, che le prefetture effettuino i controlli antimafia nella forma più rigorosa per l'accertamento dei presupposti per il rilascio dell'informazione liberatoria attraverso la consultazione della Banca Dati nazionale".

Roma, 18 maggio 2016

legapro-small

UN PREMIO AI TIFOSI DEI CLUB DI LEGA PRO

Un premio ai tifosi di club di Lega Pro. L'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive, nell'ambito delle iniziative contro la violenza negli stadi, ha deciso di consegnare un riconoscimento ad alcune società di Lega Pro e alle relative tifoserie per essersi distinte, nel corso della stagione sportiva, per comportamenti meritevoli, distanti da ogni forma di violenza, nonché per l'organizzazione di iniziative solidali.

I club che saranno premiati, oggi pomeriggio, presso l'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive a Roma, sono due del girone A e una del girone B.

FeralpiSalò, Pontedera e Sudtirol sono le tre società, cui sarà consegnato il riconoscimento.

Firenze, 17 maggio 2016

feralpisalo-s pontedera-s sudtirol-s

REGOLE-INTEGRITY-SICUREZZA ED EMOZIONI. LEGA PRO E SPORTRADAR

La frode in competizioni sportive è, come noto, una tra le forme più gravi di illecito sportivo, oggetto di attenzioni criminali diffuse, in Italia come nel resto del mondo, nel calcio come in numerosi altri sport.

Si tratta di una piaga globale che ha storicamente interessato competizioni di varie discipline, sia di squadra che individuali, e che in epoca moderna, anche grazie alla straordinaria crescita dei mercati delle scommesse internazionali – che offrono la possibilità di scommettere su decine di eventi relativi al medesimo match - ed alla inarrestabile evoluzione tecnologica (con possibilità di scommettere a distanza), appare in decisa espansione in tutti i continenti.

E' un fenomeno criminale in grado di assicurare ingenti profitti alle organizzazioni delinquenziali, di ogni dimensione e natura, che operano su scala nazionale e/o transnazionale, e come tale deve essere considerato ed affrontato.

Le partite truccate non sono una esclusiva italiana, non sono un marchio di fabbrica delle competizioni nazionali, nel calcio come in altri sport, ma un crimine molto diffuso. Ogni anno in tutto il mondo e in vari sport vengono individuati centinaia di match manipolati ovvero gravemente sospetti.

La Lega Pro è pienamente consapevole dei rischi e dei pericoli esistenti in tale ambito e della necessità di tutelare la regolarità delle proprie competizioni, dall'inizio sino al termine del campionato. E' per questa ragione che, a partire dalla stagione 2011/12, ha affidato a Sportradar AG il controllo ed il monitoraggio dei mercati delle scommesse, con l'intento di dotarsi di un presidio specifico in funzione di contrasto e prevenzione del match-fixing. L'attività è svolta in pieno coordinamento con quella delle forze di polizia e degli organismi istituzionalmente preposti alla lotta alla corruzione sportiva.

LPSR-1305

Sportradar è l'organismo leader a livello internazionale e partner ufficiale della Uefa, nonché di numerose altre Associazioni e Federazioni sportive in tutto il mondo, per conto delle quali monitora i mercati mondiali delle scommesse con l'obiettivo di prevenire, nonché individuare e segnalare ogni possibile situazione anomala, che sia indicativa di una eventuale frode sportiva collegata alle scommesse.

L'attività di monitoraggio viene svolta in tempo reale, 24 ore su 24, sia in ordine al cd. pre-match betting che al live betting. Tutte le informazioni ed i report aventi ad oggetto eventuali situazioni anomale vengono trasmessi dai Centri analisi Fraud Detection System di Sportradar di Londra, Hong Kong e Sidney, nel pieno e doveroso rispetto di protocolli consolidati, ai Responsabili Integrity della Lega Pro, che a loro volta provvedono ad inviarli, tempestivamente, all'UISS-GISS ed alla Procura Federale della FIGC, affinché l'iter investigativo possa essere avviato e pienamente supportato in tutte le sue varie fasi.

Tali attività vengono svolte nel più rigoroso e totale rispetto degli obblighi di riservatezza, alla base di ogni seria e reale attività di indagine avente ad oggetto la commissione di reati.

Le predette attività, pertanto, non possono e non debbono essere oggetto di comunicazione agli organi di stampa, anche al fine di non arrecare pregiudizio ovvero compromettere il sereno svolgimento delle investigazioni, fino all'esito delle stesse.

Da ciò non deve desumersi, in alcun modo, che l'assenza di conferme o comunicazioni da parte della Lega Pro o di Sportradar, in ordine alla segnalazione dei cd. "flussi anomali" equivalga ad inattività ovvero a mancanza di attenzione verso le predette situazioni di sospetto.

Al contrario, proprio la necessità di raccogliere tutti gli elementi di prova, provenienti dall'analisi dei dati relativi alle scommesse, nonché derivanti da altri ambiti investigativi, di stretta pertinenza della Procura Federale della Figc ovvero delle forze di polizia e della magistratura ordinaria, impongono di tenere comportamenti ed atteggiamenti ispirati a serietà ed attenzione.

Il monitoraggio dei mercati del betting è attività che richiede un elevato grado di specializzazione, una adeguata ed idonea capacità tecnica e, soprattutto, il collegamento diretto ed effettivo agli operatori delle scommesse, nazionali ed internazionali, in numero adeguato a condurre analisi rappresentative dell'andamento dei predetti mercati.

L'analisi dei cd. flussi anomali presuppone e necessita di requisiti minimi di capacità tecnica, indispensabili a condurre analisi di tipo qualitativo e quantitativo, che non vanno confuse con la mera attività di comparazione delle quote offerte dai bookmakers, disponibili gratuitamente su svariati siti internet. Tali siti sono utilizzati normalmente ed abitualmente dagli scommettitori per seguire l'andamento delle predette quote, comparando l'offerta dei diversi operatori delle scommesse, al fine di individuare, in base all'andamento delle stesse, quelle piu' convenienti e profittevoli.

L'utilizzo di tali portali internet può consentire di condurre brillanti attività di comparazione delle quote offerte dai bookmakers, notando ed annotando i movimenti in su e giù delle quote, ma non può essere, in alcun modo, confusa con un'attività professionale di studio ed analisi dei mercati delle scommesse.

La Lega Pro e Sportradar continuano a lavorare sul fronte della prevenzione e del contrasto al match-fixing in modo costante e riservato, in stretto contatto con tutte le Istituzioni ordinarie e sportive.

Si evidenzia che fin dalla sua entrata in funzione il Fraud Detection System di Sportradar ha consentito, sulla base di rigorose metodologie di analisi, di individuare oltre 2.400 casi di match sospetti in tutto il mondo, relativi ad incontri sportivi appartenenti a varie discipline, tutti debitamente documentati e comprovati alle competenti autorità sportive ed ordinarie.

Tali report e metodologie di indagine sono stati alla base dei successi investigativi che hanno portato all'arresto ed alla condanna di numerosi criminali e sportivi in tutta Europa e nel mondo per pratiche di match-fixing. Proprio in virtù della serietà e dell'elevata professionalità mostrata nel condurre e supportare le delicate attività investigative in tale ambito criminale, Sportradar continua ad essere prescelta ed a collaborare stabilmente, ormai da anni, con numerose forze di polizia a livello internazionale e nazionale.

Le più importanti Federazioni e Leghe calcistiche, in Europa e nel mondo, hanno sottoscritto partnerships pluriennali con Sportradar AG a conferma dell'elevato livello professionale con il quale l'attività di prevenzione e contrasto delle frodi sportive collegate alle scommesse viene condotta.

La Lega Pro e Sportradar confermano, pertanto, il proprio impegno costante nella prevenzione e lotta alle frodi sportive, a garanzia della regolarità del campionato e della coppa nazionale.


 

LEGA PRO. INCONTRO IN SEDE CON NEOPROMOSSE DALLA D

Benvenute alla neo-promosse dalla D. Si è tenuto stamani, presso la sede della Lega Pro, il primo incontro con le 9 società che hanno staccato il pass per la Lega Pro: Bellinzago, Piacenza, Venezia, Parma, Gubbio, Sambenedettese, Viterbese, Virtus Francavilla e Siracusa.

Dopo il saluto di Gabriele Gravina, Presidente della Lega Pro e di Antonio Cosentino, Presidente della D, la riunione ha previsto una serie di incontri su tematiche riguardanti l'area legale, le Licenze nazionali e il bilancio per le società professionistiche.

Altri temi trattati sono stati quelli della collaborazione con l'Osservatorio sulle manifestazioni sportive, la biglietteria e il controllo degli accessi negli stadi.

Spazio poi alle norme per l'impiantistica, alle regole di tesseramento, ai diritti tv e al canale tematico, Lega Pro Channel fino alla sinergia tra l'Area Comunicazione Lega Pro e gli uffici stampa dei club.

E' stato presentato il "front office Lega Pro", una sorta di sportello per fornire servizi e informazioni ai club e per seguirli nelle varie tappe.

Firenze, 12 maggio 2016

neopromosse

DIRETTIVO LEGA PRO: LE DECISIONI

Oggi ci sono stati vari appuntamenti in Lega Pro. Dopo la riunione dei play-out, si è tenuto il Consiglio Direttivo.

In apertura sono state registrate le dimissioni del Presidente del Rimini, Fabrizio De Meis, al quale è stata espressa vicinanza.

Il Consiglio ha poi provveduto alla nomina di due Commissioni: la prima dedicata allo sviluppo dei settori giovanili, che ha come coordinatori Mauro Lovisa (Pordenone) e Alessandra Borgonovo, Vice Presidente Lega Pro, e rappresentanti dei club Monopoli, Padova e Prato.

La Commissione Marketing, coordinata dal Vicepresidente Mauro Grimaldi, avrà al suo interno rappresentanti dei club Alessandria, Casertana, L'Aquila, Pistoiese e Teramo.

E' stata stabilita anche la data dell'Assemblea e che presenterà come tema le linee guida dell'Autorità Garante della concorrenza e del mercato. Si terrà lunedì 30 maggio e avrà tra i temi all'ordine del giorno, l'inserimento nello Statuto della Lega Pro di un articolo che prevede il conferimento della carica di Presidente Onorario.

Infine, i comitati territoriali del Nord e del Sud hanno espresso la loro condivisione e appoggio alla linea del Presidente Gravina in riferimento ai ripescaggi e al format della Lega Pro.

Firenze, 10 maggio 2016

 

sede-lega2

LEGA PRO: SETTIMANA DEDICATA AI CLUB

Una settimana dedicata ai club. L'agenda della Lega Pro prevede una serie di confronti.

Si parte lunedì 9 maggio con l'incontro con le società che hanno staccato il pass per i play-off.
Martedì 10 maggio, invece, sono in programma il Direttivo e la riunione con i club impegnati nei play-out.
Mercoledì 11 maggio a Roma all'Istituto di Credito Sportivo si parlerà della convenzione per gli impianti sportivi.
Giovedì 12 maggio sarà il giorno dedicato alle neo-promosse dalla D.

"La Lega Pro si sta sempre più connotando per essere una Lega al servizio dei club - dichiara Gabriele Gravina, Presidente della Lega Pro- partendo dal confronto e dalla condivisione. Abbiamo tracciato un percorso di supporto alle società in cui rientra anche la giornata dedicata alle squadre promosse nella nostra Lega per dare un aiuto concreto nell' affrontare il passaggio al professionismo. Inaugureremo anche il "front office" Lega Pro: una sorta di sportello con uffici dedicati ai club con tutto ciò che serve per dare informazioni e supporto".

Venerdì 13 maggio, infine, alla Scuola di Polizia a Roma, si terrà la conferenza stampa sui play e le novità e le attività di contrasto alle frodi sportive.

gabrielegravina

Firenze, 7 maggio 2016

IL13 MAGGIO A ROMA: REGOLE-INTEGRITY-SICUREZZA ED EMOZIONI

E' la base dell'attività della Lega Pro e gli elementi su cui si basano nuovi progetti messi in campo, che verranno illustrati nel corso di una conferenza stampa:

venerdì 13 maggio alle ore 11

alla Scuola Superiore di Polizia - Sala " Alcide De Gasperi", via Pier della Francesca, 3 a Roma

Tra i temi illustrati ci saranno anche le novità per i play di Lega Pro per club e tifosi, che sono arrivati all'edizione n. 23, e che partiranno domenica 15 maggio.

Sarà l'occasione per descrivere e fare un bilancio sulle attività sul territorio della Lega Pro in sinergia con Sportradar e le Forze dell'Ordine in materia di lotta alle frodi sportive.

Interverranno:

Gabriele Gravina, Presidente Lega Pro

Capi della Segreteria Dipartimento della Pubblica Sicurezza

Armando Forgione, Vice Presidente dell'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Marcello Presilla, Integrity Manager Sportradar

 

legapro-small

INCONTRO CON I CLUB SU LICENZE NAZIONALI

Oggi si e' tenuto un incontro con i club sui temi che riguardano il sistema delle Licenze nazionali e il controllo gestionale, promosso da Gabriele Gravina, Presidente della Lega Pro.

Erano presenti anche i Vicepresidenti Alessandra Borgonovo e Mauro Grimaldi.

"E' stato un confronto positivo- ha dichiarato Gabriele Gravina- che ha portato all'elaborazione di un documento sulle Licenze nazionali, che ha incontrato ampi consensi da parte delle società e che verra' presentato e illustrato in Consiglio federale".

In poco più di 100 giorni, da quando il Presidente Gravina si e' insediato in Lega Pro, la strada che segue e' la partecipazione e condivisione con i club.

"Lavoriamo affinche' sia valorizzata sempre di piu' la partecipazione delle società nel governo della Lega - ha concluso Gravina- e in particolare, nei primi tre mesi si sono tenute tre assemblee, vari incontri e il consiglio direttivo, che ha visto un suo allargamento ad alcuni club invitati, si sta riunendo con cadenza mensile".

Firenze, 21 aprile 2016


legapro-small

Pagina 1 di 81

LEGA ITALIANA CALCIO PROFESSIONISTICO
P.I. 03974420485 via Jacopo da Diacceto 19
50123 Firenze - Tel 055/323741 - Fax 055/367477
segreteria@lega-pro.com

 

 

 

 

 

 

  sponsor05