News dalla Lega - top-news

Un lungo viaggio nel calcio con le vittorie, le emozioni e le testimonianze di chi ha vissuto il campo ed e’ stato un campione come Gianni Rivera.
Hanno partecipato alle istituzioni locali anche Gabriele Gravina, Giancarlo Abete, Roberto Coramusi, Matteo Marani, Marcel Vulpis e Giorgio Burreddu.

Dal passato per arrivare al presente e al futuro del mondo del pallone. E’ stato questo il leit motiv del convegno di oggi pomeriggio organizzato dalla Lega Pro all’Aurum di Pescara.
Il confronto si e’ inserito nella cornice della Finall 2018, la fase finale dei play off di Serie C, che si chiude con la finalissima di sabato 16 giugno con la gara R. Siena- Cosenza.
“Abbiamo ripercorso le tappe del calcio italiano per poi seguire il percorso che porta al presente e a nuove prospettive, al Rinascimento di questo sport che coinvolge tutto il nostro paese – ha spiegato Gabriele Gravina, Presidente della Lega Pro-  un percorso dove si devono continuare a mettere al centro dello sport la sostenibilità, i progetti innovativi e i valori “.

Grande la partecipazione all’incontro con anche la presenza di giovani calciatori, che prima dell’evento hanno visitato la mostra celebrativa sui 120 anni della FIGC allestita all’interno dell’Aurum.

Altri appuntamenti di spicco sono in programma domani 15 giugno.
Si apre alle 10,30 all’Aurum con l’incontro “Lega Pro: verso un nuovo umanesimo del calcio” e alle 16 sempre all’Aurum con il convegno “Prima e dopo il match: prevenzione e riabilitazione per un calcio in salute a cura di Lega Pro e Università D’Annunzio Chieti- Pescara.

Le fasi finali dei play off sono anche momenti dedicati alle famiglie.
Giochi, esibizioni, corner informativi sport e salute con test gratuiti sono previsti per domani dalle 18 in piazza 

della Rinascita a Pescara.

Si chiude domani alle ore 21 con una serata-spettacolo nel nome dei valori dello sport con premiazioni di progetti e di chi ha declinato il calcio al sociale.
Focus sulla serata con collegamenti in diretta da Pescara  con gli studi di Sportitalia.

Pescara, 14 giugno 2018